Urbisaglia, Giorno della Memoria 2019.

Anche quest’anno, per il Giorno della Memoria, il Comune e l’ANPI di Urbisaglia ricorderanno gli ebrei internati nel campo di Urbisaglia, in particolare tre membri della famiglia Hanau di Ferrara -Carlo e i suoi figli gemelli Primo e Secondo- che finirono nelle ‘liste’ delle persone sgradite al fascismo e furono internati ad Urbisaglia.

L’iniziativa si svolgerà domenica 27 gennaio alle ore 16.30 presso il Teatro Comunale e si aprirà con la presentazione del nuovo sito di informazione e ricerca sul campo di internamento di Urbisaglia curato da Giovanna Salvucci, presidente della sezione ANPI di Urbisaglia: «Sono molte le persone che, da ogni parte del mondo, ci contattano per avere informazioni sul luogo in cui i loro familiari trascorsero gli ultimi anni di vita prima di essere deportati nei campi di sterminio. Ci è sembrato utile, quindi, mettere a disposizione di tutti uno strumento flessibile e in continuo sviluppo per raccogliere i documenti e le fotografie che, anche grazie a questo sito, continuano ad emergere dal passato e ci aiutano a conservare la memoria delle persone che furono internate a Villa Bandini dal 1940 al 1943

Il pomeriggio proseguirà con l’intervento dell’Arch. Sara Baretta, che presenterà “Una storia ferrarese: Hanau Carlo, Primo e Secondo, internati politici nel campo di Urbisaglia”. La loro sorte di questi tre membri della famiglia Hanau, classificati ’ebrei puri’ perché la famiglia Hanau era tutta ebrea, fu segnata più per motivi politici che di ‘razza’. Il fratello Max e sua moglie, che mai si erano occupati di politica invece, verranno internati nel campo di concentramento di Fossoli e da qui inviati, il 5 aprile 1944, nel campo di concentramento di Auschwitz, dal quale non fecero ritorno. Riusciti a scampare alle retate nazifasciste anche grazie all’aiuto di alcuni cittadini maceratesi, dopo l’8 settembre Secondo e Primo furono attivi nella formazione partigiana della Banda Popoli, con ruoli di comando e di servizio, fino al passaggio del fronte.

L’iniziativa si concluderà con l’intervento del Prof. Carlo Hanau, figlio di Primo, che illustrerà la partecipazione della popolazione locale alla guerra di liberazione e la protezione degli ebrei e degli internati.

Gli internati di Urbisaglia: n. 14 Primo Hanau, n. 16 Secondo Hanau (foto G. Viterbo)