“Dialoghi di Urbisaglia”: il Canale dei Libri ricorda Renzo Bonfiglioli e Bruno Pincherle.

Il Canale dei Libri, un’iniziativa di disseminazione sul web della cultura del libro e dell’editoria, ha aperto in questi giorni la sua prima rubrica intitolata “Dialoghi di Urbisaglia”.

Realizzato dal Centro di Ricerca Europeo Libro Editoria Biblioteca (C.R.E.L.E.B.), promosso e finanziato da PRIN2017 “The dawn of the Italian Printing” (unità dell’Università Cattolica di Milano), il Canale dei Libri è stato ideato ed è coordinato da Edoardo Barbieri, Luca Rivali e Alessandro Tedesco. La cura editoriale è affidata a Samuele Rossi.

Bruno Pincherle (al centro), Renzo Bonfiglioli (sulla destra)

Come spiega Edoardo Barbieri (Professore di Storia del libro e Bibliologia all’Università Cattolica di Brescia e Milano), la sezione del Canale dedicata al libro antico è stata intitolata “Dialoghi di Urbisaglia” perché è proprio nel Campo di Internamento di Urbisaglia che Bruno Pincherle contagiò all’amore per i libri Renzo Bonfiglioli, poi noto collezionista.

Come affermano i coordinatori dell’iniziativa: “In questo momento di grande difficoltà e pericolo, in cui sono impossibili incontri, presentazioni di libri e seminari, vorremmo ricordare, attraverso il Canale dei libri, quelle conversazioni, che tenevano viva la dignità delle persone e del pensiero permettendo a quegli uomini di non essere sconfitti (nonostante la situazione di umiliazione e pericolo) proprio grazie ai libri e alla cultura.

Il Canale dei libri vuole trasmettere sul web una serie di incontri, interviste, testimonianze sul mondo della produzione editoriale secondo tutte le sfaccettature che la realtà contemporanea suggerisce. Si tratta dunque di un’idea che vuole trasformare l’attuale situazione di difficoltà in una risorsa per imparare tecniche, per sperimentare modi, per trasmettere contenuti che valorizzino uno dei comparti più interessanti del mondo produttivo italiano e, in particolare, lombardo.

Da parte nostra, apprezziamo molto che gli ideatori del progetto abbiano messo in luce questo pezzo di storia del campo di Urbisaglia e li invitiamo, una volta terminata l’emergenza per il Covid-19, a organizzare, proprio ad Urbisaglia, un incontro della rubrica “I Dialoghi di Urbisaglia” su Pincherle e Bonfiglioli.